Ingrandisci immagine
27/11/2013
40 ANNI DI COL FONDO - SOTTORIVA, IL PRIMO VALDOBBIADENE DOCG COL FONDO SENZA SOLFITI AGGIUNTI

In occasione dei 40 anni di produzione di Prosecco Col fondo, l’azienda Malibràn presenta il Sottoriva Valdobbiadene Docg Col fondo senza solfiti aggiunti, il primo Prosecco della tipologia Col fondo, di tutta la Denominazione, senza l’aggiunta di solfiti.
Domenica 8 dicembre Malibràn apre le porte della cantina a tutti gli enoappassionati per degustare in anteprima il nuovo Sottoriva senza solfiti aggiunti.
«Fin dai tempi antichi, quando ancora non esistevano le tecnologie per la spumantizzazione, l‘attuale autoclave – spiega Maurizio Favrel, titolare di Malibràn -, il Prosecco veniva messo in bottiglia con i propri lieviti e veniva posto a riposo nella cantina di casa. In questo periodo di tempo avveniva la rifermentazione in bottiglia. Accadeva che gli zuccheri residui venissero trasformati dai lieviti in sinuose bollicine, trasformando il vino, dopo qualche mese, in frizzante. Il vino era così pronto per essere degustato con i propri lieviti di rifermentazione che rimanevano sul fondo della bottiglia. Da questo processo deriva il nome “Col Fondo” (Sur-lie )».
Malibràn ha deciso di valorizzare un prodotto ‘di famiglia’, che produce convintamente da quarant’anni, proponendo il Sottoriva Col fondo proprio come si faceva una volta e con il valore aggiunto di una produzione che rispetta le attitudini naturali del vino. Bollicine frutto della natura e della passione della famiglia Favrel che ha saputo innovarsi senza mai dimenticare le tradizioni alle quali è orgogliosamente legata.
«Nell’ottica di abbassare sempre più l’uso di solfiti per tendere a massimi livelli di salubrità dei nostri prodotti e per mantenere l’integrità propria del vino – aggiunge Maurizio Favrel - abbiamo voluto osare, creandone una versione estrema, totalmente senza l’aggiunta di solfiti. Devo dire che questo nuovo Sottoriva ci ha piacevolmente sorpresi».
L’8 dicembre sarà l’occasione per lasciarsi sorprendere dal Sottoriva Col fondo senza solfiti aggiunti, caratterizzato dal fine perlage e dall’aroma intenso e complesso con note di frutta matura, crosta di pane e lieviti.
Questa è anche una buona occasione per assaggiare il Sottoriva Col fondo per tradizione 2012 che ha ottenuto il prestigioso riconoscimento di “Vino Slow” della guida Slow wine 2014 che lo ha definito “Esemplare prova d’autore della tradizionale rifermentazione in bottiglia: dal tratto finissimo ed incalzante, è fragrante e fresco nei profumi, di beva avvolgente e succosa”.
Domenica 8 dicembre, oltre al Sottoriva si potranno degustare tutti gli spumanti Malibràn.
Programma “40 anni di Col fondo – 8 dicembre cantina aperta”:
Ore 10 Apertura del banco di assaggio
Verranno serviti gratuitamente in degustazione tutti gli spumanti di produzione dell’azienda.

Ore 11 e successivamente ogni ora Visite guidate in cantina
Possibilità di visitare l’azienda e scoprire il metodo di produzione

Ore 13 e successivamente ogni ora Degustazioni guidate gratuite
Tre diversi Col fondo in degustazione, in abbinamento ai formaggi della Latteria Perenzin. Presentazione a cura di Paolo Ianna, curatore della guida ViniBuoni d’Italia, e di Renato Grando, responsabile Slow Food per la zona di Conegliano.

È consigliata la prenotazione.

Per tutta la giornata, sconto del 5% sull’acquisto del Millesimato dry Valdobbiadene Docg, premiato con la Corona della guida ViniBuoni d’Italia 2014 e con il Bollino Rosso del Merano Wine Festival 2013.
L’evento in cantina è organizzato con la partecipazione dei sommeliers Fisar di Treviso e della pluripremiata Perenzin Latteria di San Pietro di Feletto.